Rothko’s Rome

mujer que mira a Rothko

La mostra piu’ bella della stagione romana e’ appena finita: quella di Mark Rothko al Palazzo delle Esposizioni. Le altre due che mi hanno entusiasmato abbastanza per trovare il tempo di andarci erano quelle dedicate alla Pop Art e a Paul Gauguin. In tre parole: Gauguin e’ stata una delusione quasi totale. Sembra che al Vittoriano amano pubblicizzare i grandi nomi, ma i quadri sono sempre di seconda classe. Ci lascia perplessi. Pop Art invece e’ stata come tornare a quei libri di testo che studiavo all’universita’ (prima di lasciarla in fretta come ho fatto io), pieni di Rauschenberg, Oldenburg e Warhol. Old loves die hard. Confesso che la Pop Art mi piace per nostalgia. Sara’ una contraddizione? Ma chi sa veramente spiegare perche’ i quadri piacciono uno si’ e uno no? Facciamo bene forse a lasciarci succhiare dal vortice di colori come la donna nella foto, e non porsi cosi’ tante domande.

Marc Alan Coen, also in the NEWYORKERS section of this blog.


4 thoughts on “Rothko’s Rome

  1. stavo per dire “ma quella nella foto sei tu?” quando mi sono reso conto che il post non era il tuo

    rothko “is not my cup of tea” pero’ devo dire che averci messo tanto dell’early stuff, e il poter tornare indietro dalle ultime cose alle prime, e’ illuminante

    ciao,
    nullo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...