Maryland, un’altra storia

Verso Nord. Dallo Stato della Virginia a quello del Maryland. Due ore di macchina sono sufficienti ad accorciare le lunghe effusioni di Thaaaaank Yooooooou che la gente del sud riserva a chiunque interagisca con loro. Qui a ogni incontro, acquisto o scambio il Thank You si accorcia, il grado di “politeness” diminuisce sensibilmente. Un po’ come passare, direi, dalla citta’ di Perugia a Roma, dove improvvisamente tutto diventa piu’ veloce, a partire dal contatto con la gente del posto. Lasciamo dunque alle spalle una esperienza dagli evidenti richiami e legami con l’originaria Inghilterra coloniale per tastare la sua evoluzione. Niente piu’ regina Elisabetta II, la celebrazione dei quattrocento anni dai primissimi insediamenti coloniali di Jamestown, la fresca ferita del Virginia Tech, e i costumi ultraliberali della Virginia in materia di armi. Ma il Maryland non e’ proprio il Nord della costa Atlantica, non e’ Boston, non e’ New York ancora. La sua storia e’ la storia di una terra di confine tra le due parti della guerra civile americana. Tuttavia stavolta lasciamo la storia in secondo piano per andare ad esplorare un po’ la superficie del everydaylife. E perche’ no, anche della wildlife, delle coste del Chesapeake Bay e dell’Atlantic Ocean… 


2 thoughts on “Maryland, un’altra storia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...