Planet Crozza

   E’ “fondamentalismo satirico” lo sketch di Maurizio Crozza su Papa Ratzinger, ha scritto Umberto Folena su  Avvenire. A suo parere svillaneggia e ferisce la sensibilità di milioni di cattolici in tutto il mondo. Forse. Ma è altrattanto probabile che la censura della satira di Crozza Italia ferisca la sensibilità di milioni di laici. Cosa difficile da dire perchè di questi tempi si rischia di essere accusati di fondamentalismo laico. Ma allora chi rimane ad avversare i fondamentalismi? Se non i laici, chi per loro? Per le persone che in questo momento di revival religioso del Ventunesimo secolo credono ancora nel potere illuminante della razionalità, del valore della sanguinosa conquista della libertà di pensiero ed espressione nella società occidentale, e nella conseguente libertà di esprimerla attraverso i mezzi di comunicazione di massa, che resta se non piangere e preoccuparsi terribilmente della piega che questo inizio secolo va prendendo, o meglio di come la politica la sta prendendo? Non ci basta forse già l’incredibile sforzo di comprensione di una religione complessa come l’Islam e la ricerca del modo con cui relazionarci con esso? Sembra invece che si sia intrapresa una gara di orgoglio tra le fedi perdendo di vista i motivi reali del confronto. Che senso ha tutto ciò? Perchè vergognarsi delle proprie convinzioni, o temere quelle altrui? Perchè il Papa deve rammaricarsi per aver condannato il volto violento del fondamentalismo islamico? Perchè i vignettisti danesi del Jylland Posten hanno dovuto ritrattare il loro slancio satirico? Perchè Crozza ha dovuto sospendere l’imitazione del Papa? C’è un problema di fondo, discutiamone in libertà, senza arroccarci nei nostri castelli identitari, e diamo un’occhiata all’ultimo numero del Time!


4 thoughts on “Planet Crozza

  1. paradossalmente, l’emergenza islamica che ha caratterizzato questo inizio di secolo si e’ portata con se quello che tu chiami il revival religioso, invece che risvegliare un po’ di sano scetticismo laico, e soprattutto illuminismo. peccato, peccato, peccato… stiamo perdendo non una battaglia, ma tutta la guerra…

    bisogna anche dire che la strategia del papa, ratisbona compresa, e’ proprio volta ad usare l’islam per vincere la guerra di cui sopra…

    ah proposito, bella la cosa sul giornalismo nel template

    ciao,
    nullo

  2. Se un uomo di chiesa ha legittimamente criticato le assai discutibili esibizioni signor Crozza nessuno di essi l’ha obbligato a sospenderle non solo perchè non ne possiede l’autorità ma sopratutto perchè era ben lungi dall’averne l’intenzione.
    Mi piacerebbe credere che il signor Crozza le abbia sospese di sua volontà per ragioni di buon senso o meglio ancora di buon gusto.
    A “nullo”
    Per ragioni anagrafiche probabilmente non ci sarò ma mi piacerebbe esserci per ascoltare i suoi commenti, se glieli lasceranno fare, quando persa la guerra non contro il vecchio Cristianesimo ma contro coloro che dopo averla svegliata in ora antelucana con le litanie dei muezzin diffuse a tutto volume da quelli che una volta erano gli aborriti campanili, la porranno obbligatoriamente di fronte al dilemma: o inginocchiarsi 5 volte al giorno col sedere per aria e la faccia per terra in direzione della Mecca a pregare Allah o essere decapitato in uno stadio come avanspettacolo a una partita di calcio del venerdì o quando lapideranno la sua donna o figlia se avranno osato comportarsi secondo il suo “illuminismo” o il suo sano “sano scetticismo laico”.
    Forse allora avrà modo di rimpiangere i vetusti, anacronistici tempi “oscurantisti” dei vari Benedetto XVI e soprattutto di aver auspicato la sconfitta della parte avversa sbagliata.
    Auguri signor “nullo”

  3. Mr. Pippo,

    I cannot help but wonder what you mean by “buon senso”? Does satire on the pope fall in the same category as satire on the Shoah (vedi Iran) or satire on the royal family and George Bush (vedi Pippo Franco, etc…) Cioè, one is categorically rejected as “di cattivo gusto” while the other is perfectly legitimate. The pope is was not being satirized in quanto cattolico o cristiano or even as a religious figure, but as any head of state who weilds a certain influence and, yes, even power. To deny this is to deny the entire history of the papacy. If Crozza’s satire on the pope is in bad taste, is not his satire on the Chinese even worse, perhaps xenophobic? Then why do you (or the Chinese) not protest in their name? Are the Chinese less precious than the pope? In your comments one can see the willingness to hold the world up to a double standard: anything but the pope makes a good laugh. Perché, mi chiedo sempre, il papa non si tocca? IS HE SO MUCH BETTER THAN THE REST OF HUMANITY?
    Anyhow, the work is done, and who has seen Crozza’s sketch can no longer watch Papa Ratzinger without at least cracking a smile.
    Secular fundamentalism, 1; Vaticano, 0.
    Evvvaiii!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...