Infedeli su la7

Mercoledì sera su la 7 tv  l’Infedele di Gad Lerner ha dedicato la puntata al caso Hina Saleem, la ragazza pachistana uccisa (sgozzata) dal padre nella loro abitazione di Brescia. Nel confronto tra le posizioni degli ospiti sul tema Islam-donne-Italia sono degne di nota per la loro eccentricità alcune affermazioni uscite da esponenti e appartenenti alla comunità pachistana in Italia. Paralleli entusiasmanti come: “…bisogna comprendere che il Pakistan sta 50 anni indietro rispetto all’Europa, proprio come questa sta 50 anni indietro rispetto all’America!” ; oppure “…nell’Islam il rispetto per la donna è assoluto, in quanto le viene riconosciuto un ruolo fondamentale nella società, quello di garantire la continuità della vita umana, e in quanto tale viene da noi protetta. Per noi le donne sono tutte una Madonna.” ; e ancora “…proprio per evitare la violenza sulle donne noi preferiamo (?ndr) che il loro corpo sia protetto. Insomma se mettete burro vicino al forno come impedire che si sciolga?”, vale a dire:  se scoprite il corpo, o anche solo i capelli, come impedire che venga trattata con violenza, o discriminata o emarginata? Questo è il meglio del sense of humor islamico che potete aspettarvi. E se cominciate a dubitare seriamente di un dialogo con l’Islam, armatevi di pazienza e attendete l’arrivo di un Martin Lutero d’Oriente, ma va bene anche un Martin Luther King, che dia la sua vita per la Riforma protestante dell’Islam, e ponga fine al dogma “non c’è religione senza ortodossia”!


7 thoughts on “Infedeli su la7

  1. Concordo e aggiungo anche la dubbia opportunità di invitare Hamza Piccardo, ambiguo rappresentante dell’Ucoii. Lerner incarna ancora il vecchio modello laico-liberale che vede nel coinvolgimento del «nemico» il primo passo per costringerlo al dialogo. Gli argomenti trattati però erano troppo legati ad un concetto secolare della società. Dubito che possano aver la minima presa culturale su qualsiasi musulmano, salvo le meritorie eccezioni che non mancano. In agosto era apparso sul NYT un articolo che parlava della Turchia si intitolava «Islam calvinista». Non c’è dubbio che l’islam abbia un etica forte, però è ancora prewestfalico…

  2. Aggiungerei: “la donna deve chinare la testa al passaggio dell’uomo e viceversa”, Hamza Piccardo.
    Peccato che Piccardo omette che la donna non ha gli stessi diritti civili dell’uomo. Ma per loro è tutto normale….Volemose bene…

  3. Beh, basta dire che Hamza Piccardo ha fatto incavolare Lerner, sostenendo che la traduzione di un’intervista a uno sceicco era stata taroccata.
    O meglio, che erano state “estrapolate delle frasi dal contesto” per mettere in cattiva luce l’islam sul tema della condizione femminile…
    Piccardo e’ talmente subdolo e irritante che mi chiedo come faccia a ottenere ancora certi inviti…

  4. Let’s not forget, however, that Martin Luther was himself a vicious Jew-hater. But the road to reform is long and winding….

  5. Beh ma Gad Lerner non riesce ancora a staccarsi dal politically correct e dare voce a tutti, anche ai più subdoli. Salvo poi arrabbiarsi o farsi prendere in giro come fu quando litigò con Chiesa qualche tempo fa…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...